REGIONE TOSCANA: Incentivi per le imprese che assumono diversamente abili

REGIONE TOSCANA: Incentivi per le imprese che assumono diversamente abili
REGIONE TOSCANA: Incentivi per le imprese che assumono diversamente abili

REGIONE TOSCANA: incentivi per le imprese che assumono diversamente abili

La Regione Toscana ha aperto l’Avviso pubblico per la concessione di contributi a imprese e datori di lavoro privati a valere sul Fondo regionale legge 68/99 – per la concessione appunto di Contributi per favorire l’occupazione dei disabili.

La Regione Toscana intende quindi offrire alle proprie aziende la possibilità di usufruire di agevolazioni e incentivi per favorire l’occupazione delle persone diversamente abili quattro avvisi pubblici, a valere sull’apposito Fondo regionale, relativi pertanto a diverse aree territoriali toscane:

  • Arezzo Firenze Prato
  • Massa Carrara Lucca Pistoia
  • Pisa Siena
  • Grosseto Livorno

In pratica, si vuole offrire alle Imprese Toscane dunque con unità operativa ubicata in Toscana, la possibilità  di poter usufruire delle agevolazioni e degli incentivi per l’inserimento e l’integrazione lavorativa di soggetti disabili iscritti negli elenchi di cui all’art.8 della L.68/99 sull’integrazione lavorativa dei diversamente abili.
Le agevolazioni sono destinate anche alle imprese e ai datori di lavoro non obbligati ad assumere persone con disabilità ai sensi della citata legge 68 del 1999.

Diverse di conseguenza le tipologie di contributi ammissibili e finanziabili:

  • spese sostenute per corsi di formazione individuali in azienda e/o azioni di tutoraggio
  • adeguamento/trasformazione del posto di lavoro
  • abbattimento barriere architettoniche/adeguamento locali
  • apprestamento tecnologie telelavoro
  • istituzione di un responsabile dell’inserimento lavorativo
  • spese sostenute dalle Cooperative di tipo B, anche in collaborazione con le imprese e con Enti Pubblici per la creazione di posti di lavoro
  • attivazione di un tirocinio finalizzato successivamente all’assunzione

I contributi quindi sono messi a disposizione delle imprese e dei datori di lavoro privati fino al 31/12/2018 salvo esaurimento delle risorse disponibili.

Per ulteriori informazioni, dettagli, modalità di presentazione delle domande, si prega di consultare i bandi suddivisi per aree territoriali raggiungibili ai link di seguito elencati:

AREA TERRITORIALE DI:

 


Per altri bandi rivolti alle imprese degni di nota vedi anche

Regione Piemonte. Incentivi per investimenti in agricoltura

Emilia Romagna per incentivi ad imprese che investono in innovazione

bando inail per incentivi nella sicurezza sul lavoro

bonus per imprese che assumono disoccupati nella REGIONE LAZIO

Incentivi per sostenere imprese innovative in Umbria

Regioni Centro Italia: 48 milioni dal MISE per Investimenti nelle aree del Sisma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.